Passata sotto

Da Scrimipedia.

Colpo di punta che si esegue su un attacco dell’avversario tirando il colpo e contemporaneamente sottraendo il bersaglio abbassandosi.

Illustrazione dal trattato di Masaniello Parise

Definizioni

Masaniello Parise

La passata sotto ha le stesse prerogative dell'inquartata; poiché nell'eseguirla, bisogna abbassare il corpo in modo da trovarsi al disotto della spada avversaria. Dal proprio legamento o invito di quarta, sedendo bene in guardia, nel momento che il nemico eseguirà una botta dritta o cavazione, con la massima velocità, si passerà col corpo sotto la sua spada, vibrandogli la stoccata di seconda al fianco, eseguendola col piede sinistro, poggiando simultaneamente la mano sinistra a terra. Il corpo si dovrà chinare tanto, da combaciare le costole alla coscia destra, per modo che la testa sarà coperta dal braccio destro; e la mano sinistra, in luogo di portarsi indietro, starà appoggiata a terra, accanto al piè dritto. A questo modo si sarà sicuro di non perdere l'equilibrio.

Testo di riferimento: Trattato teorico-pratico della Scherma di Spada e Sciabola di Masaniello Parise, Tipografia Nazionale, Roma 1884.

Moderne

Questa uscita in tempo è applicabile, invece, contro tutte le azioni di offesa terminanti sopra al petto o infuori, ed ecco come: trovandosi, per esempio, all’invito o al legamento di seconda o di quarta, appena l’avversario inizia la botta dritta o la cavazione, rispettivamente sopra o in fuori, gli si vibra il colpo dritto al fianco, con l’opposizione del pugno a destra, e nello stesso tempo, distendendo la gamba sinistra indietro, si abbassa il corpo e la testa che verranno a trovarsi sotto l’arma dell’avversario.

da Il Fioretto di Giorgio Pessina e Ugo Pignotti. Scuola centrale dello Sport. Roma 1970.


È pure un’azione di contrattacco eseguita in tempo e con sostituzione di bersaglio, andando a-fondo. La mano non armata va a terra e sostiene il corpo sbilanciato in avanti e in basso.

da La Spada di Giuseppe Mangiarotti. Scuola centrale dello Sport. Roma 1971.

Contributi alla Pagina

Alessandro Battistini (100.0%)

Strumenti personali