Levare di piede

Da Scrimipedia.

Azione in cui per sfuggire a un colpo tirato molto basso (zona caviglia o poco più) si solleva la gamba avanzata, accavalcandola sopra l’altra, in modo non dissimile da come si fa in molte danze tradizionali europee.

Di analogo significato le locuzioni accavallare, o incavallare, una gamba o un piede sopra l'altro.


Scuola Bolognese

Anonimo Bolognese

Ecco come descrive l’azione l’Anonimo Bolognese in ms. 345, 10r:
Anquora si usa di levare uno piede ciuè di fugirgl(i)o indietro et tornarlo inanzi, sença tucare terra come asai volte può acadere in l’arte proponendo, che tu fusti agiato in coda lunga larga con il piede manco inanzi et, il nimico te tirase uno mandritto per ferirti la gamba antiposta overo uno roverso tu serai acorto de levare la ditta gamba et in cavaliargl(i)a sopra la destra sença posargl(i)a in terra niente et come il colpo del nemico arà passato la tua persona subito ritornarai il detto piede inanzi spingendogli una una punta nel pecto e questo tal atto si c(h)iama uno levare di piede.

Non è chiaro se rientrino o no nella stessa definizione le azioni riportate a continuazione dall’Anonimo (ms. 345, 10v) in cui invece il piede minacciato viene portato indietro, rispettivamente senza appoggiarlo a terra e appoggiandolo prima di riportarlo avanti una volta passato il colpo (l’ultima azione è semplicemente un passo indietro seguito da un passo avanti, anche se presumibilmente eseguiti in modo molto veloce e quindi senza mai spostare indietro il peso del corpo):
Potristi anquora anquora fiugir fugirlo indietro sença posargl(i)o in terra ciuè non incavalcagl(i)o sopra l’altro ma fugirlo indietro et tornarlo avanti facendo il simbiante similgliante così tu potrai usare tal atto quando tu fusti agiato con il piede destro inanzi potristi anquora posargl(i)o in terra et torg tornargl(i)o avanti facendo sença dischunço tuo...

Achille Marozzo

Marozzo, al cap. 21 (terzo contrario al roverso per gamba):
" E anchora el ditto roverso per gamba, tragandolo lui el ditto tuo nemico, tu incavalcarai la gamba dritta sopra alla manca, & lassarai passare el suo roverso, passato ch'el serà presto tu crescerai della ditta gamba dritta inanci, & sì li darai de uno roverso in la tempia dritta...".

Contributi alla Pagina

Alessandro Battistini (34.3%), Jari Lanzoni (65.7%)

Strumenti personali