Il Progetto Scrimipedia

Da Scrimipedia.

Il progetto Scrimipedia nasce nel 2006 da una idea dell'istruttore Alessandro Battistini della Sala d'Arme Achille Marozzo che, avendo già contribuito a voci di wikipedia in italiano, valutò la necessità di creare una fonte primaria di informazioni riguardanti la scherma storica in Italia. Il passaggio ad un sistema indipendente da wikipedia, ma basato sugli stessi principi, avrebbe limitato l'impostazione di voci di scarso interesse oppure identificate come incomplete, stub o da cancellare da parte della normale utenza wikipediana. La marcata presenza di interessati e di esperti, o sedicenti tali, nel settore della scherma antica faceva ben sperare in una rapida crescita del progetto sulla base di una cooperazione derivante da diverse esperienze.

L'idea fu sottoposta al vaglio del comitato tecnico della Sala d'Arme Achille Marozzo che, ritenutolo un progetto promettente per gli scopi associativi, ne assegnò la realizzazione all'istruttore Jari Lanzoni come lavoro complementare per la propria tesi per il passaggio a istruttore. Lanzoni si occupò per più di un anno della realizzazione della immane mole di informazioni necessarie per la partenza del progetto. In tal modo Scrimipedia vide la luce a settembre 2008 già provvista di una buona base informativa. Da allora, con il contributo di pochi ma reali esperti e appassionati del settore, sta avendo una lenta ma continua crescita.

Il Portale Scrimipedia nasce quindi dalla necessità di diffondere e veder crescere tutte le informazioni disponibili in merito alla Scherma Antica e Storica, altresì detta Scherma Tradizionale, che negli ultimi decenni sta conoscendo una rinnovato interesse da parte di un ampio pubblico. La speranza è poi che si possa nel tempo ugualmente espandere in altri ambiti schermistici, quali la scherma sportiva moderna o le discipline orientali con armi.

Scrimipedia intende rivolgersi tanto ai semplici appassionati di storia quanto alle scuola di scherma Antica tutt'ora attive, fino ai numerosi gruppi di re-enacting desiderosi di approfondire l'arte dell'arme, con l'intento di dare ordine e divulgazione al lascito trattatistico dei Maestri d'Arme.

I contenuti riguardanti le biografie e le opere dei principali trattatisti sono state inizialmente tratte dalla bibliografia Generale della Scherma (Firenze, 1890) del Cav. Jacopo Gelli che rappresenta il maggiore studioso di scherma antica, sia per l'ampiezza delle ricerche, sia per la completezza delle fonti utilizzate.

Contributi alla Pagina

Alessandro Battistini (60.1%), Luca Cesari (17.5%), Jari Lanzoni (22.4%)

Strumenti personali